13 Cose da vedere e 3 Cose da mangiare a Barcelona

Sono stata a Barcelona lo scorso novembre per un mese.

In tutto questo tempo ho avuto modo di visitare la città e viverla sia come turista che come local.

In questo articolo voglio consigliarvi cosa vedere e cosa mangiare a Barcelona.

Partiamo con le cose da vedere, per far tinta che non penso sempre al cibo XD.


PS: Alcune foto non sono le mie, purtroppo mi hanno rubato il cellulare e molte foto sono andate perse :(



 

Potrebbe interessarti


 

1. Barrio Gotico


Io ho alloggiato in un ostello nel Barrio Gotico. Questa è la zona vecchia della città, composta da piccole stradine che portano nelle piazze principali e sulla Rambla. Vi consiglio di vagare per le vie senza una metà precisa. È divertente scoprire pezzi della città, cosi, per caso.



2. La Cattedrale di Barcelona


Questa bellissima struttura si trova in una piazza all’interno del Barrio Gotico. È sempre piena di gente, sia di notte che di giorno. Nel periodo natalizio viene allestito un palco per degli spettacoli e delle piccole case di legno per ospitare i mercatini di Natale, super cute e suggestivo.


Cattedrale di Barcelona
Cattedrale di Barcelona


3. Placa de Catalunya


È la piazza principale di Barcelona, infatti proprio da questa piazza parte la Rambla, il Passeig de Grecia, Rambla de Catalunya, la Ronda de Sant Pere e molte altre vie famose della città.



4. La Rambla


Prima di andare a Barcelona, tutti mi dicevano: vai sulla rambla, la famosa rambla…

Voglio essere sincera, la rambla è una semplice passeggiata piena di ristoranti in mezzo a due strade. Niente di speciale.

Anzi, vi sconsiglio caldamente di mangiare o bere in quei locali, sono estremamente costosi, turistici e di scarsa qualità.


La Rambla
La Rambla


5. Mercat de la Boqueria


La Boqueria fù inaugurato nel 1836 proprio dove si trova anche adesso, a metà della Rambla. È uno dei mercati più grandi della Catalunia con 2583 metri quadri e con più di 300 bancarelle.




6. Monumento di Cristoforo Colombo


Questo monumento fu inaugurato il 1° giugno del 1888, con un’altezza di 60 metri divenne un’icona della città famosa della Spagna. La statua rappresenta Colombo, il grande navigatore genovese, con il braccio destro esteso e col dito indice puntato verso il mare. Inizialmente si pensava che indicasse l’America, ma questa ipotesi fu subito smentita. Adesso invece, ci sono 3 teorie:

- Indica l’Ovest

- Indica come arrivare a Palos, dove salparono le 3 caravelle

- Potrebbe indicare Genova, la sua citta natale, ma se si segue la direzione la prima emersa che si raggiunge è Maiorca.


Monumento di Cristoforo Colombo
Monumento di Cristoforo Colombo


7. Casa Batllò


È una casa con un’architettura molto particolare situata in via Paseo de Grecia n°43. Il proprietario, D.Josep Batllò diede totale libertà all’artista Antoni Gaudì, che progetto una casa mai vista prima, piena di colori e movimento, molto all’avanguardia per quel periodo storico.

Attualmente, questa fantastica struttura è una attrazione turistica simbolo di Barcelona e per la sua straordinaria bellezza è anche Patrimonio dell’UNESCO.


Casa Batllò
Casa Batllò


8. La Sagrada Familia


Il nome per esteso della Sagrada Familia sarebbe Tempio Espiatorio della Sacra Famiglia ed è una basilica minore spagnola. Più che per il suo valore sacro questa struttura ha valore artistico. Fu, infatti, un’opera in stile liberty realizzata dal grande Antoni Gaudì. Anzi per essere precisi i lavori iniziarono nel 1882, dopo un anno subentro Gaudì, cambiando completamente stile alla struttura. Gli dedico gli ultimi 15 anni della sua vita. Ancora oggi, questa stupenda opera non è totalmente completa. Secondo il comitato promotore, l’opera potrebbe essere completata intorno al 2026, ben 144 anni dopo la posa della prima pietra.


La Sacrada Familia
La Sacrada Familia


9. Museo Nazionale dell’arte della Catalunia


Essendo un nome abbastanza impegnativo è conosciuto anche con la sigla MNAC. Vanta una collezione d’arte romantica tra le più belle e significative del mondo.


Museo Nazionale dell’arte della Catalunia
Museo Nazionale dell’arte della Catalunia


10. Venetian Towers


Sono due torri situate vicino Placa d’Espanya e il Museo Nazionale dell’arte della Catalunia. Sono alte ben 47 metri. Sono state costruite sul modello della Basilia di San Marco a Venezia. Hanno una funzione prettamente stetica, anche se prima era possibile salire in cima per ammirare il paesaggio. Negli ultimi anni sono state chiuse, ma non si sa bene il perché.


Venetian Towers
Venetian Towers


11. Barcelona dall’alto sulla Teleferica


La teleferica del Montjuic è un impianto di cabinovia situato proprio sul colle montjuic. Collega il Parco Montjuic (punto di partenza della teleferica) con il Castello (punto di arrivo). La teleferica non è lunghissima, si ferma infatti in 3 soli punti. 2 li abbiamo già nominati (Parco Monjtuic e il Castello) la fermata in mezzo si chiama Mirador ed è un punto panoramico da dove ammirare tutta la città.




12. Parco Guell


È un grande parco di più di 17 ettari progettato ancora una volta da Gaudì. Come ogni opera del grande artista, la struttura del parco si fonde con la natura, creando un vero e proprio ecosistema, composto da un’infinità di tipi di vegetazione e permettendo alla fauna di nascere e vivere spontaneamente.

L’ingresso del parco si colloca nella parte bassa della collina sulla quale è costruito, ed è caratterizzato da due carinissime casette di pietra rustica con tetti colorati che sembrano uscite dalle fiabe.

Oltrepassate le casette, si arriva ad una scalinata decorata con una gigantesca statua di una salamandra in ceramica colorata che ha il compito di dare il benvenuto ai visitatori.

Da qui in poi inizia il vero è proprio parco che come ogni cosa di Gaudi risulta stravagante e stupenda allo stesso tempo.




13. Porto Vell (Rambla de Mar)


La Rambla de Mar è una lunga passeggiata tra imbarcazioni e gabbiani che collega la fine della Rambla, dove si erge il monumento di Cristofolo Colombo, con il Maremagnum, un centro commerciale costruito praticamente sull’acqua.



 

Adesso è ora di assaggiare:


1. Mangiare la Paella


La paella è un piatto tipico spagnolo composto prevalentemente da riso. Ci sono diverse versioni: quella di pesce, di carne, vegetariana e quella originale di carne e pesce insieme.

Io sono vegetariana quindi ho assaggiato solo quella versione.

Il consiglio che vi posso dare è di non mangiarla alla Rambla o in centro, perché qui i ristoranti sono turistici e quindi di scarsa qualità, in pratica non sono i veri piatti tipici.




2. Mangiare i Dick Waffle


Il dick waffle ovviamente non è una cosa tipica spagnola ma è molto divertente e spiritoso da assaggiare. Il posto si trova sulla Rambla. Si tratta di un waffle su uno stecco a forma di “membro maschile” XD. Il banconista ne prende uno e ti fa scegliere le salse e gli zuccherini da mettere sopra mentre fa battute spinte, mettendoti un po’ in imbarazzo…



3. Bere Sangria


La sangria è una bevanda composta da vino rosso e frutta a pezzi. È molto dolce per questo mi è piaciuta molto.

Anche per assaggiare questa bevanda vi consiglio di allontanarvi dalle zone troppo turistiche, la qualità si abbassa di parecchio.



 

Bonus NATALE:


Se scegliete di visitare Barcelona a Natale, potete fare un giro ad un mercatino di natale con musica, spettacoli e luci stupendo. Si trova al porto, proprio sotto la ruota panoramica anche quella illuminata a festa. Molto carino per passeggiare nel tardo pomeriggio e bere una buona cioccolata calda circondati dall’atmosfera natalizia.




 

Spero che la mia esperienza ti sia stata utile.


Seguici su Instagram e Facebook



ed iscriviti alla Newsletter per rimanere sempre aggiornati.


2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti